Giovedì 23 Novembre 2017Ultimo aggiornamento 16:39

Sospetto caso di mucca pazza nel Pinerolese

Sospetto caso di mucca pazza nel Pinerolese
Mercoledì 13 Settembre 2017 - 10:17

Era da tempo che non si sentiva parlare di sindrome da "mucca pazza", l'encefalopatia bovina spongiforme (Bse) che verso la fine degli Anni '80 cominciò a colpire centinaia di migliaia di capi nel Regno Unito, e che si scoprì, successivamente, capace di "saltare" la specie infettando mortalmente l'uomo, determinando una variante della sindrome di Creutzfeldt-Jakob (Vcjd).
Ora torna tragicamente alla ribalta proprio in questo territorio, anche se i contorni della triste vicenda non sono ancora confermati dalle autorità sanitarie.
I fatti li ha raccontati all'Eco del Chisone, nell' edizione oggi in edicola, la figlia di Gioacchino Mazzotta, 69enne di Airasca deceduto martedì scorso, il 5 settembre.