Lunedì 25 Giugno 2018Ultimo aggiornamento 0:24

Cintura

Rivalta, la Neirotti racconta…

La prima cittadina traccia il suo bilancio decennale
Mercoledì 28 Marzo 2012 - 00:00

RIVALTA - Dieci anni da sindaco per realizzare «il più grande programma di opere pubbliche mai visto in paese grazie a un investimento di oltre 66 milioni di euro»: Amalia Neirotti, prima cittadina di Rivalta ancora per poche settimane, traccia un bilancio della sua lunga esperienza nel palazzo civico di via Balma. E racconta i traguardi più significativi del suo cammino politico: dall'acquisto del castello degli Orsini alla bonifica delle aree inquinate di Oma e Chimica industriale. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Nichelino: scontro fra Fattori e il sindaco «Catizone è un padre eterno»

Mercoledì 28 Marzo 2012 - 00:00

«Il Pd deve lanciare un segnale di stop. Non può sentirsi un padre eterno e gestire l’Amministrazione e il partito per soddisfazione politica personale». L’ex-assessore all’Urbanistica di Nichelino Franco Fattori (Pd-Popolari), ha lanciato la controffensiva contro il sindaco Giuseppe Catizone (Pd). E l'ha fatto con gesti eclatanti: si è dimesso da tesoriere provinciale del Partito democratico e gli ha inviato una raccomandata per chiedergli delle scuse. Se non arriveranno entro il fine settimana, scatterà una querela. Per quale motivo?

A Rivalta già otto candidati sindaco

Elezioni, tutti contro tutti
Mercoledì 21 Marzo 2012 - 00:00

RIVALTA - Tutti contro tutti. Pochi accordi e nessun pronostico. In vista delle prossime elezioni comunali, in programma il 6 e 7 maggio, sono già otto i candidati per la poltrona di sindaco. Rifiutati gli accordi con il centrodestra, Lega Nord correrà da sola con Domenico Stella. Il Pdl pare orientato a candidare Catozzi mentre la civica "Rivalta nuova" punta su Aste. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Piossasco, riso amaro per i matrimoni civili

Se lo lanci 150 euro di multa
Mercoledì 21 Marzo 2012 - 00:00

A Piossasco si può lanciare, prima o dopo la celebrazione di un matrimonio con rito civile, riso, pasta, confetti, coriandoli all'interno dei locali utilizzati o nelle immediate vicinanze se si paga una tariffa quale indennizzo per le spese di pulizia. Se invece gli sposi si accordano con gli invitati e con il Comune per non lanciare nemmeno un chicco di riso, ma poi qualcuno (non a conoscenza di questo curioso meccanismo) trasgredisce scatta una multa di 150 euro che serviranno per pagare le pulizie. Riso amaro, dunque, per chi si sposa davanti al sindaco.

Pagine